·        cachessia:        condizione morbosa caratterizzata da grave deperimento organico generale

·        cacofagia:        depravazione del gusto per cui si è portati a ingerire sostanze normalmente ripugnanti

·        cacofonia:        cattivo umore, stato depressivo. SIN disforia; CONTR euforia

·        cacosmia:        disturno dell’olfatto consistente nella percezione di odori cattivi

·        cacostomia:     alito cattivo

·        calazio:            piccolo tumore benigno che si forma sulla palpebra per l’occlusione del dotto di una ghiandola

·        calciemia:        contenuto di calcio nel sangue

·        calcolo:            concrezione di sali minerali talvolta associati a sostanza organica che si forma entro condotti ghiandolari e in alcuni organi cavi

·        calcolosi:         stato morboso derivante dalla formazione di calcoli in alcune parti dell’organismo

·        calicosi:           malattia polmonare dovuta a inalazione prolungata di polvere di calce

·        calvizie:           perdita graduale e definitiva dei capelli; - ippocratica: che lascia una corona di capelli a coprire solo le tempie e l’occipite come in un busto di Ippocrate

·        camecefalia:    conformazione congenita appiattita della volta cranica

·        cancrena o gangrena:      necrosi estesa dei tessuti o disfacimento putrefattivo di tessuti necrotici

·        cancro:            tumore maligno che si sviluppa dagli epiteli di rivestimento o dagli epiteli ghiandolari

·        candita o candidosi:         moltiplicazione patologica dei microrganismi del genere Candida che si manifesta specialmente nella zona boccale e urogenitale

·        capacità vitale:     volume massimo d'aria che è possibile immettere nei polmoni con una inspirazione profonda

·        carboncello:     fistola, pustola prodotta dal carbonchio

·        carbonchio:     grave malattia infettiva che colpisce gli erbivori e si trasmette all’uomo facilmente caratterizzata dalla presenza sull’epidermide di pustole dall’alone nerastro

·        carcinoma:      tumore epiteliale maligno

·        - cardia:          secondo elemento di parole composte con significato di cuore

·        cardia:             orifizio superiore dello stomaco che lo mette in comunicazione con l’esofago

·        cardialgia:       dolore al cardia; per estensione, dolore allo stomaco

·        cardio-:            primo o secondo elemento di parole composte con significato di cuore

·        cardiodinia:     dolore nevralgico in corrispondenza del cuore

·        cardionevrosi: disturbo che presenta sintomi riferibili al cuore ma dovuto a stati ansiosi e non a lesioni organiche

·        cardiopalmo/a:     sensazione sgradevole che un individuo ha delle proprie pulsazioni cardiache dovute specialmente ad accelerazioni del battito

·        cardioplegia:   paralisi cardiaca

·        cardiopolmonare: che si riferisce al cuore e ai polmoni

·        cardioreumatico:  che, chi è affetto da reumatismo cardiaco

·        cardiosclerosi: indurimento del miocardio caratterizzato dalla proliferazione di tessuto fibroso nella struttura del muscolo cardiaco

·        cardioscopia:   esame delle funzioni cardiache mediante cardioscopio

·        cardioscopio:   apparecchio che applicato all’elettrocardiografo consente di esaminare il tracciato dell’elettrocardiogramma su uno schermo fluorescente

·        cardiosfigmografia:          registrazione simultanea delle pulsazioni cardiache e arteriose periferiche

·        cardiospasmo: malattia congenita o acquisita dell’esofago caratterizzata da contrazioni spastiche del cardia, dilatazione e allungamento dell’esofago e difficoltà di deglutizione

·        cardiostenosi:  stenosi cardiaca

·        cardiostimolante:  cardiocinetico

·        cardiotelefono:     apparecchiatura che consente il collegamento telefonico a fini diagnostici tra un centro ospedaliero attrezzato e un paziente lontano per l’osservazione a distanza delle sue condizioni cardiache

·        cardiotonico:   di farmaco o mezzo atto ad aumentare la forza di contrazione del cuore

·        cardioversione:     terapia d’emergenza che consiste nell’applicazione di corrente elettrica al cuore o al torace allo scopo di ristabilire il normale ritmo cardiaco

·        cardite:            infiammazione del tessuto del cuore

·        carfologia:       nelle gravi forme febbrili o negli stati preagonici serie di movimenti convulsivi delle mani e delle dita del malato come per afferrare oggetti minuti

·        carica batterica:   concentrazione di batteri presenti per unità di volume in un campione d’acqua

·        carosi:              sonno profondo dovuto a uno stato morboso

·        carotide:          grande arteria che partendo dall’aorta e dividendosi in due branche distinte nella regione del collo porta il sangue al cervello

·        cartilagine:      tessuto connettivo elastico, flessibile, avente funzione di sostegno, di separazione di cavità, di difesa e sim

·        caruncola:       piccola prominenza carnosa

·        caseificazione: degenerazione dei tessuti che acquistano aspetto e consistenza di formaggio fresco dovuta all’azione delle tossine del bacillo tubercolare

·        catabolismo:    fase passiva del ricambio organico consistente nel complesso dei processi di disassimilazione o disintegrazione delle sostanze alimentari tramite la scissione delle molecole complesse in molecole più semplici che determina la produzione di energia e l’eliminazione dei rifiuti

·        catabolito:       sostanza prodotta dal catabolismo quale l’anidride carbonica, l’urea, ecc

·        catagmatico:   che ha la proprietà di favorire il congiungimento di fratture ossee

·        catalessi:          condizione morbosa temporanea caratterizzata dalla sospensione di tutte le funzioni organiche e dal totale irrigidimento dell’apparato muscolare dovuta a grave alterazione psichica

·        cataplasma:     impiastro di sostanza medicamentosa che si applica generalmente a caldo sulla pelle a scopo revulsivo, risolvente o astringente

·        cataplessia:      crisi repentina ma transitoria consistente nella perdita della sensibilità e del moto pur restando integra la coscienza come conseguenza di forti stimoli emotivi

·        cataptosi:         caduta improvvisa al suolo causata da un attacco epilettico o apoplettico

·        catatonia:        stato morboso proprio di alcune forme di schizofrenia caratterizzato da un’alterazione della capacità motoria

·        cateratta:         malattia dell’occhio caratterizzata dalla perdita o dalla diminuzione della trasparenza del cristallino con conseguente perdita o diminuzione della percezione visiva

·        catetere:          strumento chirurgico di forma tubolare, di lunghezza, consistenza e calibro variabili, che attraverso vie naturali viene introdotto nelle cavità del corpo per evacuarne il contenuto o introdurre medicinali

·        cauterio:          strumento chirurgico con cui si esegue la cauterizzazione

·        cauterizzazione:    distruzione di un tessuto organico a scopo terapeutico eseguita per mezzo del cauterio o di sostanza cauterizzante

·        cavaliere dell’aorta:         biforcazione dell’arteria aorta addominale che dà origine alle due arterie iliache comuni

·        cefalalgia:        dolore di testa

·        cefalea:            mal di testa

·        cefaloplegia:    paralisi dei muscoli del collo che impedisce i movimenti del capo

·        celiachia:         malattia intestinale infantile

·        celioscopia:      osservazione endoscopia dei visceri addominali e pelvici

·        cellulite:           infiammazione circoscritta del tessuto connettivo cellulare

·        cerchiaggio:     in chirurgia applicazione di un cerchio di vario materiale per contenere o fissare organi

·        cerebellite:       infiammazione del cervelletto

·        cerebrite:         infiammazione del cervello

·        cerebroplegia: ogni malattia del cervello che provoca lesioni anatomiche di tale organo

·        cervice:            1 - parte posteriore del collo; 2 – collo dell’utero

·        cesareo:           di estrazione chirurgica del feto mediante incisione dell’addome e dell’utero della partoriente

·        check-up:         controllo medico completo che prevede una serie di analisi ed esami clinici specie in senso preventivo dello stato di salute generale

·        -cheilia:           secondo elemento di parole composte con significato di labbro

·        cheilite:            infiammazione delle labbra

·        cheilo:              primo elemento di parole composte con significato di labbro

·        cheilodieresi:   labbro leporino

·        cheilofagia:      tendenza di origine nervosa a mordersi continuamente le labbra

·        cheiloschisi:     labbro leporino

·        cheloide:          cicatrice cutanea fibrosa,irregolare, causata da ustioni , interventi chirurgici, ecc

·        chemio-:          primo elemento di parole composte con significato di chimico

·        chemioterapia:      scienza che studia l’uso di sostanze chimiche nella cura delle malattie infettive e tumorali; cura delle malattie infettive per mezzo di sostanze e preparati chimici; cura di alcune forme tumorali con farmaci capaci di aggredire le formazioni neoplastiche

·        cheratite:         infiammazione della cornea

·        cherato-:          primo elemento di parole composte con significato di corno, sostanza cornea o relativo alla cornea dell’occhio

·        cheratodermia:     affezione della pelle costituita da un ispessimento dello strato corneo cui si accompagnano fenomeni infiammatori

·        cheratolitico:   che scioglie la sostanza cornea dell’epidermide

·        cheratoplastica :   intervento chirurgico di trapianto della cornea

·        cheratoscopia:      esame oculistico che ho lo scopo di rilevare eventuali alterazioni fisiche della cornea

·        cheratosi:         ispessimento dello strato corneo della pelle

·        cheratotomia:  incisione chirurgica della pella

·        chiasmo:          disposizione incrociata di formazioni anatomiche; punto in cui si incrociano formazioni anatomiche

·        chimo:              massa viscosa e grigiastra formata nella stomaco dagli alimenti semidigeriti per l’azione del succo gastrico

·        chinetosi:         senso di malessere diffuso che si manifesta con nausea, vomito, essudazione, causato da spostamenti continui ed irregolari del corpo, specie su mezzi di trasporto come auto, aereo, barca, ecc

·        chiragra:          gotta che colpisce le mani

·        chirologia:       tecnica di comunicazione con i sordomuti per mezzo di speciali movimenti delle mani

·        chiroterapia:    branca terapeutica dell’ortopedia che si serve di particolari movimenti manuali per rimuovere le cause di dolori a carico della colonna vertebrale, del bacino e delle articolazioni

·        cianosi:            colorazione violacea della pelle e delle mucose dovuta a disturbi respiratori o circolatori

·        cicatrice:          tessuto che chiude ferite e ripara le mancanze di sostanza di organi animali; traccia più o meno visibile che rimane sulla pelle nel punto in cui una ferita si è rimarginata

·        ciclotimia:        condizione psicologica che alterna fasi di eccitazione a fasi di depressione

·        cifosi:               curvatura eccessiva in senso anteroposteriore della colonna vertebrale

·        cinesi-:             primo e secondo elemento di parole composte con significato di moto, movimento

·        cinesica:           studio della comunicazione non verbale specie di quella gestuale e mimica

·        cinesiologia:    branca della medicina che studia le attività muscolari dell’uomo

·        cinesiterapia:   metodo di cura fisioterapica che consiste nel sottoporre l’organismo a movimenti attivi e passivi

·        circoncisione:  resezione totale o parziale del prepuzio al fine di scoprire il glande praticata a scopo medico o con valore rituale presso ebrei e musulmani

·        cirrosi:             degenerazione progressiva delle cellule di un organo che si atrofizzano con proliferazione del tessuto connettivale e conseguente indurimento dell’organo stesso

·        cistalgia:          dolore nevralgico alla vescica

·        cistectomia:     intervento chirurgico che consiste nell’asportazione della vescica urinaria

·        cisti-:               primo e secondo elemento di parole composte con significato di vescica

·        cisti:                 formazione patologica delimitata da pareti proprie contenente liquido o altra sostanza

·        cistifellea:        organo cavo a forma di pera situato sotto il margine anteriore del lobo destro del fegato che raccoglie la bile

·        cistite:              infiammazione della vescica urinaria

·        cistografia:      esame radiologico della vescica urinaria che si pratica introducendo in essa sostanze di contrasto

·        cistogramma:  immagine radiologica della vescica urinaria prodotta per mezzo di cistografia

·        distoma:           tumore cistico

·        cistopielite:      infiammazione della vescica urinaria e della pelvi renale

·        cistoscopia:      esame oculare dell’interno della vescica urinaria per mezzo di un cistoscopio

·        cistostomia:     intervento chirurgico effettuato allo scopo di mettere in comunicazione la vescica direttamente con l’esterno

·        cistotomia:       taglio chirurgico della vescica urinaria

·        cito-:                primo e secondo elemento di parole composte con significato di cellula

·        citopenia:         riduzione del numero di cellule presenti in un organismo

·        citostatico:       di farmaco impiegato contro i tumori per la sua azione di inibizione o rallentamento del metabolismo e della riproduzione cellulare

·        climaterio:       complesso di modificazioni organiche e psichiche che si manifestano nella donna e nell’uomo al momento in cui le ghiandole sessuali esauriscono la loro attività; - femminile: menopausa; - maschile: andropausa

·        clitoride:          organo erettile esterno dell’apparato genitale femminile situato nella parte anteriore della vulva

·        cloasma:          alterazione pigmentaria della cute sotto forma di chiazze brunastre irregolari; - gravidico: alterazione pigmentaria della faccia che compare durante la gravidanza

·        clono:               rapida e ritmica serie di contrazioni e distensioni involontarie di un muscolo striato dovuta a disturbi di ordine nervoso

·        cloracne:          malattia della pelle dovuta a contatto diretto con il cloro o suoi derivati che si manifesta con alterazioni simili a quelle dell’acne

·        clorosi:             forma di anemia che conferisce ai malati un colorito pallido-verdastro

·        cotosi:              completa sordità

·        colangio-:        primo elemento di parole composte con significato di vie biliari, dotti biliari

·        colangite:         infiammazione delle vie biliari

·        cole-:               primo elemento di parole composte con significato di bile, biliare

·        colecistectomia:    asportazione chirurgica della colecisti

·        colecisti:          cistifellea

·        colecistite:       infiammazione della colecisti

·        coledoco:         canale che conduce la bile dal fegato al duodeno

·        colelitiasi:        calcolosi biliare

·        colemia:           presenza di bile o di suoi componenti nel sangue

·        colera:             grave malattia epidemica di origine asiatica causa dal bacillo virgola conseguente ad ingestione di cibi o bevande infette che si manifesta con vomito, diarrea e crampi intestinali dolorosissimi

·        colesterina:      colesterolo

·        colesterolemia:     concentrazione di colesterolo nel sangue

·        colica:              accesso doloroso causato da violente contrazioni di qualsiasi organo dotato di muscolatura

·        colite:               infiammazione del colon

·        collare di Venere:             nella donna solco cutaneo alla base del collo dovuto a lieve aumento della tiroide

·        collassate:        determinare un collasso dell’organismo; provocare l’afflosciamento di un polmone tramite pneumotorace o chirurgicamente

·        collasso:           indebolimento fisico generale grave e improvviso con forte diminuzione della pressione arteriosa e della portata cardiaca, sintomo di grave stato morboso

·        colposcopia:    esplorazione della vagina e del collo dell’utero per mezzo del colposcopio

·        commozione:   turbamento dello stato interiore dovuto all’insorgere di un forte sentimento, specie di affetto, pietà e tenerezza o di un’intensa emozione; grave stato morboso di un organo o di un insieme di organi provocato da un urto violento

·        compulsione:   impulso alla ripetizione involontaria di un comportamento irrazionale che affonda le sue radici nell’inconscio; SIN coazione

·        concrezione:    calcolo

·        condiloma:       escrescenza patologica di tipo verrucoso della cute e delle mucose; - acuminato: affezione venerea dei genitali

·        condrite:          infiammazione delle cartilagini

·        condro-:           primo elemento di parole composte con significato di cartilagine

·        condrioma:      tumore benigno a carico dei tessuti cartilaginei

·        congestione:    afflusso eccessivo e improvviso di sangue in un organo per cause fisiologiche o patologiche

·        congiuntivite: infiammazione della membrana mucosa che ricopre la superficie interna delle palpebre e la parte anteriore dell’occhio congiungendo il globo oculare alle palpebre

·        contrattura:     stato di contrazione involontaria più o meno persistente di uno o più muscoli dovuta all’aumento del tono muscolare

·        contusione:      lesione traumatica caratterizzata dallo schiacciamento per compressione delle parti molli generalmente con travaso di sangue senza soluzione di continuità del rivestimento cutaneo

·        convulsione:    complesso di contrazioni e scosse repentine involontarie e spasmodiche dei muscoli

·        coprofagia:      perversione, propria di alcuni alienati, per la quale il soggetto tende a manipolare e a ingerire materia fecale o ripugnante

·        coprofilia:        psicopatia sessuale per la quale nel soggetto si genera un eccitamento erotico alla vista e al contatto con materia fecale

·        coprolalia:       degenerazione psichica consistente nell’impulso morboso a pronunziare parole e frasi oscene

·        coprostasi:       ristagno abnorme delle feci nell’intestino; stitichezza cronica

·        cordite:            infiammazione delle corde vocali

·        cordotomia:     intervento chirurgico consistente nella resezione di fasci del midollo spinale per eliminare la sensibilità al dolore

·        corea:              malattia del sistema nervoso caratterizzata da movimenti involontari disordinati, lenti o convulsi

·        corectasia:       dilatazione abnorme della pupilla; SIN midriasi

·        corectopia:      anomalia congenita della pupilla per cui essa si trova in posizione eccentrica rispetto all’iride

·        coriza:              infiammazione acuta delle mucose nasali; raffreddore; rinite

·        coronaropatia:      alterazione anatomica o funzionale delle arterie coronarie

·        corredo genetico:  insieme delle informazioni contenute nel DNA di ciascun organismo vivente specifiche per quel dato organismo

·        costipante:       di medicamento che rallenta o arresta il movimento peristaltico dell’intestino

·        couperose:       affezione cutanea di origine circolatoria che si manifesta sugli zigomi e sul naso con macchioline rosee dovuta a dilatazione o rottura dei vasi capillari

·        craniectomia:  asportazione chirurgica di un tratto dello scheletro osseo del cranio; SIN cranioresezione

·        cranioleso:       che ha riportato lesioni a cranio

·        cremnofobia:   timore morboso del vuoto, dei precipizi

·        crenobalneoterapia:         cura mediante bagni in acqua minerale

·        crenolutoterapia:  cura mediante l’applicazione di fanghi naturali

·        crenoterapia:   cura mediante le acque minerali e i vari mezzi terapeutici ad esse collegati come inalazioni, fanghi, grotte, ecc

·        cretinismo:       malattia spesso endemica caratterizzata da arresto di sviluppo dell’organismo, da deficienza più o meno pronunciata delle facoltà mentali, e da altri disturbi collaterali generalmente dovuta a insufficienza tiroidea

·        crioanestesia:  anestesia locale ottenuta mediante raffreddamento della parte interessata

·        criocauterio:    apparecchio usato nella cura di alcune alterazioni cutanee mediante applicazione di neve carbonica

·        criochirurgia:  tecnica chirurgica che utilizza le bassissime temperature per distruggere tessuti malati e formazioni patologiche

·        criopatia:         malattia provocata dalle basse temperature

·        criptestesia:     percezione extrasensoriale

·        criptoftalmo:   malformazione congenita consistente nell’assenza totale o parziale della fenditura palpebrale

·        criptomnesia:   disturbo della memoria per cui i ricordi non appaiono come cose passate ma come creazioni della fantasia

·        criptorchidia:   malformazione congenita nella quale i testicoli non scendono nello scroto

·        crocidismo:      movimento automatico e continuo delle mani e delle dita come per afferrare piccoli oggetti tipico di gravi stati febbrili

·        cromismo:        intossicazione da cromo

·        cronico:           di malattia stazionaria o a lenta progressione di gravità

·        cronoide:         di farmaco ad effetto ritardato

·        crup:                grave infiammazione della laringe caratterizzata da difficoltà respiratorie che possono provocare il soffocamento; SIN laringite difterica

·        crurale:            della coscia, del femore; nervo -: nervo motore della faccia anteriore della coscia

·        culdoscopia:    esplorazione dell’apparato genitale femminile mediante inserimento di una sonda ottica

·        cuprismo:         intossicazione cronica da sali di rame

·        curaro:             veleno molto potente estratto dalla corteccia di alcune piante equatoriali e dotato di azione paralizzante sui centri respiratori