·        dacrioadenite: infiammazione della ghiandola lacrimale

·        dacriociste:      sacco lacrimale

·        dacriocistite:    infiammazione del sacco lacrimale

·        dacrioma:        tumore della ghiandola lacrimale

·        daltonismo:      anomalia congenita della vista che consiste nell’incapacità di percepire alcuni colori specie il rosso e il verde. SIN discromatopsia

·        decerebellare:  asportare chirurgicamente il cervelletto

·        decerebrare:    separare il cervello dal midollo spinale mediante operazione chirurgica

·        defibrillatore:  apparecchio per la cura delle aritmie cardiache

·        deflorazione:    lacerazione dell’imene generalmente causata dal primo rapporto sessuale completo

·        delezione:         alterazione genetica che causa la perdita di un segmento di cromosoma

·        delitescenza:    stato di latenza di una malattia

·        demofobia:      timore ossessivo della folla

·        demonofobia:  paura ossessiva del demonio

·        demonomania: alterazione psichica in cui il malato si ritiene posseduto dal demonio

·        dengue:            malattia virale di origine tropicale trasmessa da alcune specie di zanzare

·        dermalgia:       dolore cutaneo

·        dermatite:        malattia della pelle di tipo infiammatorio

·        dermatofita:    fungo microscopico parassita della pelle, dei peli e delle unghie

·        dermatosi:       malattia della pelle di tipo non infiammatorio

·        dermite:           infiammazione della pelle

·        desmopatia:     malattia dei tendini

·        destrocardia:   anomalia congenita a causa della quale il cuore è spostato verso la destra del torace

·        destrosio:         glucosio

·        detumescenza: diminuzione o scomparsa di una tumefazione

·        deuteropatia:   malattia di carattere secondario provocata da un’infezione già presente

·        diabete:            malattia del ricambio dovuta a insufficiente produzione di insulina e caratterizzata da aumento del tasso glicemico, abbondante diuresi e presenza di glucosio nelle urine; - mellito: provocato da insufficienza nella secrezione di insulina con presenza massiccia di zucchero nelle urine; - insipido: causato da un’alterazione nella funzione di filtraggio renale

·        diacope:           frattura longitudinale di un osso cranico

·        diaforesi:         secrezione di sudore

·        diaforetico:      di sostanza, medicinale che favorisce la sudorazione

·        dialisi:              terapia sostitutiva o integrativa della funzione escretrice del rene che provoca l’eliminazione dell’urea dal sangue sfruttando il processo di dialisi

·        diapedesi:        emorragia che si verifica per passaggio di elementi del sangue attraverso la pareti dei vasi sanguigni

·        diatermia:        applicazione terapeutica di correnti elettriche ad alta frequenza allo scopo di produrre calore nell’interno dei tessuti

·        diatermocoagulazione:     cauterizzazione mediante elettrobisturi

·        diatesi:             predisposizione costituzionale dell’individuo verso certe malattie

·        dicromastismo:     difetto visivo per cui si distinguono solo due colori

·        dicrotismo:      doppia pulsazione delle arterie corrispondenti a una sola sistole cardiaca propria di certi stati patologici

·        difonia:            disfunzione fonatoria consistente nell’emissione contemporanea di due suoni di altezza diversa a causa di lesioni alla laringe

·        difterite:           malattia infettiva epidermica, contagiosa, dovuta a un bacillo che colpisce specialmente mucose laringo-faringee producendovi pseudomembrane biancastre e fibrose

·        diottria:           unità di misura della potenza o potere diottrico di una lente equivalente all’inverso di un metro

·        diplegia:           paralisi bilaterale

·        diplometro:      apparecchio usato per misurazioni sulla pupilla

·        diplopia:          disturbo visivo per il quale le immagini si vedono doppie

·        dipsomania:     stato morboso con crisi periodiche caratterizzato da irrefrenabile desiderio di bere alcolici

·        disacusia:         indebolimento dell’udito

·        disartria:          disturbo nell’articolazione della parola dovuta a paralisi o ad altre cause

·        disbaria:          insieme delle reazioni provocate in un organismo dal variare della pressione atmosferica

·        disbasia:          deambulazione faticosa e dolorosa dovuta a disturbi circolatori

·        discinesia:        anormalità o mancanza di coordinamento nel movimento dei muscoli

·        discolia:           composizione anormale della bile

·        discopatia:       disturbo o malattia che interessa i dischi intervertebrali

·        discrasia:         alterazione della composizione del sangue o di altri liquidi organici

·        discromia:        alterazione del colorito della pelle dovuta a ineguale ripartizione del pigmento cutaneo

·        disemia:           malattia del sangue

·        disepatia:         disfunzione del fegato

·        disergia:           disturbo funzionale di un organo; reazione disordinata agli impulsi nervosi; mancanza di coordinazione motoria

·        disestesia:        indebolimento della sensibilità

·        disfagia:           difficoltà o impossibilità di deglutire

·        disfagia:           disturbo del linguaggio consistente nella difficoltà di dare il giusto ordine alle parole

·        disfemia:          incapacità di articolare la pronuncia di alcuni fonemi

·        disfonia:           disturbo che altera il suono della voce

·        disforia:           stato patologico di ansietà, tristezza, e paura

·        disfrasia:          incapacità a comporre correttamente le frasi

·        disgenico:        di carattere ereditario non favorevole alla specie

·        disgrafia:         alterazione della scrittura delle parole dovuta a cause nervose

·        dislessia:          incapacità di origine neurologica di leggere o capire un testo scritto pur comprendendo ogni singola parola che si manifesta nella lettura con trasposizione o inversione di sillabe e di parole

·        dismenorrea:   mestruazione dolorosa

·        disodia:            cattivo odore provocato da secrezioni nasali o orali

·        disoressia:        inappetenza

·        dispepsia:         alterazione della funzione digestiva gastrica o intestinale

·        dispnea:           difficoltà negli atti respiratori

·        dissenteria:      infezione intestinale causata da infiammazione e scariche diarroiche sanguigne

·        distocia:           conclusione ostacolata del parto pericolosa per la madre e per il feto

·        distonia:           alterazione del tono muscolare o dell’equilibrio neurovegetativo

·        distrofia:          alterazione della nutrizione dell’organismo o dei singoli tessuti

·        disuria:            difficoltà nell’emissione di urina

·        diverticolo:      estroflessione patologica della parete di un organo cavo

·        diverticolosi:    malattia di alcuni organi cavi consistente nella presenza di diverticoli multipli

·        divulsione:       dilatazione forzata di un orifizio munito di sfintere

·        doppler:           metodo diagnostico per determinare la velocità di flusso del sangue nelle vene e nelle arterie per mezzo di ultrasuoni

·        down:               chi è affetto da mongolismo

·        drenaggio:       raccolta e prosciugamento di secrezioni fisiologiche di cavità naturali o patologiche ottenuta per capillarità mediante garze o tubi

·        dacrioadenite: infiammazione della ghiandola lacrimale

·        dacriociste:      sacco lacrimale

·        dacriocistite:    infiammazione del sacco lacrimale

·        dacrioma:        tumore della ghiandola lacrimale

·        daltonismo:      anomalia congenita della vista che consiste nell’incapacità di percepire alcuni colori specie il rosso e il verde. SIN discromatopsia

·        decerebellare:  asportare chirurgicamente il cervelletto

·        decerebrare:    separare il cervello dal midollo spinale mediante operazione chirurgica

·        defibrillatore:  apparecchio per la cura delle aritmie cardiache

·        deflorazione:    lacerazione dell’imene generalmente causata dal primo rapporto sessuale completo

·        delezione:         alterazione genetica che causa la perdita di un segmento di cromosoma

·        delitescenza:    stato di latenza di una malattia

·        demofobia:      timore ossessivo della folla

·        demonofobia:  paura ossessiva del demonio

·        demonomania: alterazione psichica in cui il malato si ritiene posseduto dal demonio

·        dengue:            malattia virale di origine tropicale trasmessa da alcune specie di zanzare

·        dermalgia:       dolore cutaneo

·        dermatite:        malattia della pelle di tipo infiammatorio

·        dermatofita:    fungo microscopico parassita della pelle, dei peli e delle unghie

·        dermatosi:       malattia della pelle di tipo non infiammatorio

·        dermite:           infiammazione della pelle

·        desmopatia:     malattia dei tendini

·        destrocardia:   anomalia congenita a causa della quale il cuore è spostato verso la destra del torace

·        destrosio:         glucosio

·        detumescenza: diminuzione o scomparsa di una tumefazione

·        deuteropatia:   malattia di carattere secondario provocata da un’infezione già presente

·        diabete:            malattia del ricambio dovuta a insufficiente produzione di insulina e caratterizzata da aumento del tasso glicemico, abbondante diuresi e presenza di glucosio nelle urine; - mellito: provocato da insufficienza nella secrezione di insulina con presenza massiccia di zucchero nelle urine; - insipido: causato da un’alterazione nella funzione di filtraggio renale

·        diacope:           frattura longitudinale di un osso cranico

·        diaforesi:         secrezione di sudore

·        diaforetico:      di sostanza, medicinale che favorisce la sudorazione

·        dialisi:              terapia sostitutiva o integrativa della funzione escretrice del rene che provoca l’eliminazione dell’urea dal sangue sfruttando il processo di dialisi

·        diapedesi:        emorragia che si verifica per passaggio di elementi del sangue attraverso la pareti dei vasi sanguigni

·        diatermia:        applicazione terapeutica di correnti elettriche ad alta frequenza allo scopo di produrre calore nell’interno dei tessuti

·        diatermocoagulazione:     cauterizzazione mediante elettrobisturi

·        diatesi:             predisposizione costituzionale dell’individuo verso certe malattie

·        dicromastismo:     difetto visivo per cui si distinguono solo due colori

·        dicrotismo:      doppia pulsazione delle arterie corrispondenti a una sola sistole cardiaca propria di certi stati patologici

·        difonia:            disfunzione fonatoria consistente nell’emissione contemporanea di due suoni di altezza diversa a causa di lesioni alla laringe

·        difterite:           malattia infettiva epidermica, contagiosa, dovuta a un bacillo che colpisce specialmente mucose laringo-faringee producendovi pseudomembrane biancastre e fibrose

·        diottria:           unità di misura della potenza o potere diottrico di una lente equivalente all’inverso di un metro

·        diplegia:           paralisi bilaterale

·        diplometro:      apparecchio usato per misurazioni sulla pupilla

·        diplopia:          disturbo visivo per il quale le immagini si vedono doppie

·        dipsomania:     stato morboso con crisi periodiche caratterizzato da irrefrenabile desiderio di bere alcolici

·        disacusia:         indebolimento dell’udito

·        disartria:          disturbo nell’articolazione della parola dovuta a paralisi o ad altre cause

·        disbaria:          insieme delle reazioni provocate in un organismo dal variare della pressione atmosferica

·        disbasia:          deambulazione faticosa e dolorosa dovuta a disturbi circolatori

·        discinesia:        anormalità o mancanza di coordinamento nel movimento dei muscoli

·        discolia:           composizione anormale della bile

·        discopatia:       disturbo o malattia che interessa i dischi intervertebrali

·        discrasia:         alterazione della composizione del sangue o di altri liquidi organici

·        discromia:        alterazione del colorito della pelle dovuta a ineguale ripartizione del pigmento cutaneo

·        disemia:           malattia del sangue

·        disepatia:         disfunzione del fegato

·        disergia:           disturbo funzionale di un organo; reazione disordinata agli impulsi nervosi; mancanza di coordinazione motoria

·        disestesia:        indebolimento della sensibilità

·        disfagia:           difficoltà o impossibilità di deglutire

·        disfagia:           disturbo del linguaggio consistente nella difficoltà di dare il giusto ordine alle parole

·        disfemia:          incapacità di articolare la pronuncia di alcuni fonemi

·        disfonia:           disturbo che altera il suono della voce

·        disforia:           stato patologico di ansietà, tristezza, e paura

·        disfrasia:          incapacità a comporre correttamente le frasi

·        disgenico:        di carattere ereditario non favorevole alla specie

·        disgrafia:         alterazione della scrittura delle parole dovuta a cause nervose

·        dislessia:          incapacità di origine neurologica di leggere o capire un testo scritto pur comprendendo ogni singola parola che si manifesta nella lettura con trasposizione o inversione di sillabe e di parole

·        dismenorrea:   mestruazione dolorosa

·        disodia:            cattivo odore provocato da secrezioni nasali o orali

·        disoressia:        inappetenza

·        dispepsia:         alterazione della funzione digestiva gastrica o intestinale

·        dispnea:           difficoltà negli atti respiratori

·        dissenteria:      infezione intestinale causata da infiammazione e scariche diarroiche sanguigne

·        distocia:           conclusione ostacolata del parto pericolosa per la madre e per il feto

·        distonia:           alterazione del tono muscolare o dell’equilibrio neurovegetativo

·        distrofia:          alterazione della nutrizione dell’organismo o dei singoli tessuti

·        disuria:            difficoltà nell’emissione di urina

·        diverticolo:      estroflessione patologica della parete di un organo cavo

·        diverticolosi:    malattia di alcuni organi cavi consistente nella presenza di diverticoli multipli

·        divulsione:       dilatazione forzata di un orifizio munito di sfintere

·        doppler:           metodo diagnostico per determinare la velocità di flusso del sangue nelle vene e nelle arterie per mezzo di ultrasuoni

·        down:               chi è affetto da mongolismo

·        drenaggio:       raccolta e prosciugamento di secrezioni fisiologiche di cavità naturali o patologiche ottenuta per capillarità mediante garze o tubi

·        dacrioadenite: infiammazione della ghiandola lacrimale

·        dacriociste:      sacco lacrimale

·        dacriocistite:    infiammazione del sacco lacrimale

·        dacrioma:        tumore della ghiandola lacrimale

·        daltonismo:      anomalia congenita della vista che consiste nell’incapacità di percepire alcuni colori specie il rosso e il verde. SIN discromatopsia

·        decerebellare:  asportare chirurgicamente il cervelletto

·        decerebrare:    separare il cervello dal midollo spinale mediante operazione chirurgica

·        defibrillatore:  apparecchio per la cura delle aritmie cardiache

·        deflorazione:    lacerazione dell’imene generalmente causata dal primo rapporto sessuale completo

·        delezione:         alterazione genetica che causa la perdita di un segmento di cromosoma

·        delitescenza:    stato di latenza di una malattia

·        demofobia:      timore ossessivo della folla

·        demonofobia:  paura ossessiva del demonio

·        demonomania: alterazione psichica in cui il malato si ritiene posseduto dal demonio

·        dengue:            malattia virale di origine tropicale trasmessa da alcune specie di zanzare

·        dermalgia:       dolore cutaneo

·        dermatite:        malattia della pelle di tipo infiammatorio

·        dermatofita:    fungo microscopico parassita della pelle, dei peli e delle unghie

·        dermatosi:       malattia della pelle di tipo non infiammatorio

·        dermite:           infiammazione della pelle

·        desmopatia:     malattia dei tendini

·        destrocardia:   anomalia congenita a causa della quale il cuore è spostato verso la destra del torace

·        destrosio:         glucosio

·        detumescenza: diminuzione o scomparsa di una tumefazione

·        deuteropatia:   malattia di carattere secondario provocata da un’infezione già presente

·        diabete:            malattia del ricambio dovuta a insufficiente produzione di insulina e caratterizzata da aumento del tasso glicemico, abbondante diuresi e presenza di glucosio nelle urine; - mellito: provocato da insufficienza nella secrezione di insulina con presenza massiccia di zucchero nelle urine; - insipido: causato da un’alterazione nella funzione di filtraggio renale

·        diacope:           frattura longitudinale di un osso cranico

·        diaforesi:         secrezione di sudore

·        diaforetico:      di sostanza, medicinale che favorisce la sudorazione

·        dialisi:              terapia sostitutiva o integrativa della funzione escretrice del rene che provoca l’eliminazione dell’urea dal sangue sfruttando il processo di dialisi

·        diapedesi:        emorragia che si verifica per passaggio di elementi del sangue attraverso la pareti dei vasi sanguigni

·        diatermia:        applicazione terapeutica di correnti elettriche ad alta frequenza allo scopo di produrre calore nell’interno dei tessuti

·        diatermocoagulazione:     cauterizzazione mediante elettrobisturi

·        diatesi:             predisposizione costituzionale dell’individuo verso certe malattie

·        dicromastismo:     difetto visivo per cui si distinguono solo due colori

·        dicrotismo:      doppia pulsazione delle arterie corrispondenti a una sola sistole cardiaca propria di certi stati patologici

·        difonia:            disfunzione fonatoria consistente nell’emissione contemporanea di due suoni di altezza diversa a causa di lesioni alla laringe

·        difterite:           malattia infettiva epidermica, contagiosa, dovuta a un bacillo che colpisce specialmente mucose laringo-faringee producendovi pseudomembrane biancastre e fibrose

·        diottria:           unità di misura della potenza o potere diottrico di una lente equivalente all’inverso di un metro

·        diplegia:           paralisi bilaterale

·        diplometro:      apparecchio usato per misurazioni sulla pupilla

·        diplopia:          disturbo visivo per il quale le immagini si vedono doppie

·        dipsomania:     stato morboso con crisi periodiche caratterizzato da irrefrenabile desiderio di bere alcolici

·        disacusia:         indebolimento dell’udito

·        disartria:          disturbo nell’articolazione della parola dovuta a paralisi o ad altre cause

·        disbaria:          insieme delle reazioni provocate in un organismo dal variare della pressione atmosferica

·        disbasia:          deambulazione faticosa e dolorosa dovuta a disturbi circolatori

·        discinesia:        anormalità o mancanza di coordinamento nel movimento dei muscoli

·        discolia:           composizione anormale della bile

·        discopatia:       disturbo o malattia che interessa i dischi intervertebrali

·        discrasia:         alterazione della composizione del sangue o di altri liquidi organici

·        discromia:        alterazione del colorito della pelle dovuta a ineguale ripartizione del pigmento cutaneo

·        disemia:           malattia del sangue

·        disepatia:         disfunzione del fegato

·        disergia:           disturbo funzionale di un organo; reazione disordinata agli impulsi nervosi; mancanza di coordinazione motoria

·        disestesia:        indebolimento della sensibilità

·        disfagia:           difficoltà o impossibilità di deglutire

·        disfagia:           disturbo del linguaggio consistente nella difficoltà di dare il giusto ordine alle parole

·        disfemia:          incapacità di articolare la pronuncia di alcuni fonemi

·        disfonia:           disturbo che altera il suono della voce

·        disforia:           stato patologico di ansietà, tristezza, e paura

·        disfrasia:          incapacità a comporre correttamente le frasi

·        disgenico:        di carattere ereditario non favorevole alla specie

·        disgrafia:         alterazione della scrittura delle parole dovuta a cause nervose

·        dislessia:          incapacità di origine neurologica di leggere o capire un testo scritto pur comprendendo ogni singola parola che si manifesta nella lettura con trasposizione o inversione di sillabe e di parole

·        dismenorrea:   mestruazione dolorosa

·        disodia:            cattivo odore provocato da secrezioni nasali o orali

·        disoressia:        inappetenza

·        dispepsia:         alterazione della funzione digestiva gastrica o intestinale

·        dispnea:           difficoltà negli atti respiratori

·        dissenteria:      infezione intestinale causata da infiammazione e scariche diarroiche sanguigne

·        distocia:           conclusione ostacolata del parto pericolosa per la madre e per il feto

·        distonia:           alterazione del tono muscolare o dell’equilibrio neurovegetativo

·        distrofia:          alterazione della nutrizione dell’organismo o dei singoli tessuti

·        disuria:            difficoltà nell’emissione di urina

·        diverticolo:      estroflessione patologica della parete di un organo cavo

·        diverticolosi:    malattia di alcuni organi cavi consistente nella presenza di diverticoli multipli

·        divulsione:       dilatazione forzata di un orifizio munito di sfintere

·        doppler:           metodo diagnostico per determinare la velocità di flusso del sangue nelle vene e nelle arterie per mezzo di ultrasuoni

·        down:               chi è affetto da mongolismo

·        drenaggio:       raccolta e prosciugamento di secrezioni fisiologiche di cavità naturali o patologiche ottenuta per capillarità mediante garze o tubi