·        ebefrenia:        forma di schizofrenia propria dell’età pubere

·        ecchimosi:        infiltrazione di sangue nei tessuti dovuta ad urti, percosse o altre cause che si manifesta sulla pelle in forma di macchia più o meno circoscritta di colore violaceo o nerastro

·        eccondroma:    tumore cartilagineo che si sviluppa sulla superficie esterna di un osso

·        ecdemico:        di morbo non diffusivo e non prodotto da una causa locale. CONTR endemico

·        echinococco:    Tenia che vive adulta nell’intestino del cane ma la cui larva si sviluppa in altri animali compreso l’uomo

·        eclampsia:       malattia caratterizzata da spasmi convulsivi simili a quelli dell’epilessia accompagnati da perdita di coscienza, specie nelle donne in gravidanza

·        ecmnesia:         alterazione psichica con perdita della memoria relativa a fatti presenti che da al paziente la sensazione di rivivere un periodo anteriore della sua vita

·        ecofobia:          paura patologica di rimanere solo in casa

·        ecografia:        tecnica di diagnosi medica basata sulla registrazione dell’eco di onde sonore ad alta frequenza che colpiscono l’organo da esaminare

·        ecolalia:           impulso proprio dei bambini o di chi è affetto da alcune malattie mentali a ripetere in modo slegato e insensato le parole udite

·        estasia:            dilatazione di un organo cavo o di un vaso

·        ectopia:            alterazione congenita dalla posizione di un organo

·        eczema:            malattia della pelle caratterizzata da arrossamento, prurito, vescicole, croste, desquamazione

·        edema:             raccolta di liquido negli interstizi dei tessuti accompagnata da tumefazione

·        efelide:             macchia della pelle di color bruno-rossiccio dovuta a accumulo di melanina che si accentua al sole estivo. SIN lentiggine

·        efidrosi:           aumento della sudorazione in una determinata parte del corpo

·        elefantiasi:       malattia caratterizzata da un notevole aumento di massa e di volume di certe regioni del corpo, specie le gambe, dovuto a ipertrofia della pelle e del tessuto cellulare sottocutaneo conseguente a disturbi circolatori, a edema persistente, a infiammazioni croniche dei vasi sanguigni e linfatici

·        eliofobia:         incapacità patologica di tollerare la luce solare

·        elioterapia:      applicazione dei raggi solari su tutto il corpo umano o su parte di esso a scopo terapeutico

·        emangioma:     tumore benigno della pelle o di altri tessuti costituito essenzialmente da vasi sanguigni

·        emartro:          versamento di sangue in una cavità articolare

·        emartrosi:        raccolta di sangue in una cavità articolare dovuta a distorsione, lussazione, frattura ossea

·        emasculazione:     asportazione chirurgica o traumatica del pene e dei testicoli

·        ematemesi:      espulsione di sangue mediante il vomito dovuta per lo più ad ulcera gastrica o cirrosi epatica

·        ematico:           del sangue

·        ematidrosi:      sudore sanguigno

·        ematocele:       versamento di sangue in una parte del corpo specie nella cavità del peritoneo

·        ematocrito:      rapporto fra volume del plasma sanguigno e volume dei globuli rossi o emazie

·        ematoma:        raccolta di sangue travasato nei tessuti dovuta alla lacerazione traumatico o patologica dei vasi arteriosi o venosi

·        ematomielia:    emorragia del midollo spinale e delle meningi provocata da traumi o da ragioni patologiche

·        ematuria:         presenza di sangue nelle urine dovuta a lesioni ai reni o alla vescica

·        emazia:            globulo rosso

·        embolia:           occlusione improvvisa di un vaso sanguifero provocata da un embolo

·        embolo:            corpo estraneo di natura solida, liquida o gassosa che inibisce la normale circolazione del sangue provocando embolia

·        embriotomia:   intervento di chirurgia ostetrica tendente a ridurre le dimensioni di un feto morto rendendone più agevole l’estrazione dall’utero

·        emetismo:        tendenza patologica al vomito

·        emianopsia:     cecità parziale limitata alla metà del campo visivo in uno o in tutte e due gli occhi

·        emiatrofia:       atrofia della metà laterale del corp0

·        emicrania:       dolore nevralgico di solito intermittente che colpisce solo una metà del capo

·        emiparesi:        paresi che colpisce solo una metà laterale del corpo

·        emiplegia:        paralisi di una metà del corpo

·        emitriteo:         febbre composta di terzana e di quotidiana continua

·        emmenagogo:  di farmaco che favorisce le mestruazioni

·        emmetropia:    perfetta normalità nel funzionamento dell’occhio che si realizza quando i raggi paralleli formano il loro fuoco esattamente sulla retina

·        emocromo:      esame emocromocitometrico

·        emocromocitometrico:     di esame del sangue eseguito per determinare il numero dei globuli rossi, dei globuli bianchi e delle piastrine in mm3, la formula leucocitaria e il contenuto di emoglobina dei globuli rossi

·        emodialisi:       depurazione del sangue da sostanze tossiche in pazienti affetti da gravi insufficienze renali

·        emofilia:          tendenza patologica a carattere ereditario e propria degli individui di sesso maschile a gravi emorragie dovute a lenta coagulazione del sangue per la mancanza di un particolare fattore plasmatici

·        emofobia:        terrore morboso del sangue

·        emoftalmia:     versamento di sangue nell’interno dell’occhio

·        emotorace:      versamento di sangue nella cavità toracica per trauma o processo morboso

·        emottisi:           emissione di sangue dalla bocca proveniente dalle vie respiratorie

·        empiema:         raccolta di sangue in una cavità chiusa dell’organismo

·        enantema:        manifestazione eruttiva che si forma sulle mucose della bocca, della faringe, dek naso in seguito a malattie infettive

·        encefalite:        infiammazione dell’encefalo; - letargica: grave malattia che colpisce prevalentemente la sostanza grigia del cervello ed è accompagnata da profonda sonnolenza

·        enchimosi:       ecchimosi

·        encondroma:   tumore benigno cartilagineo

·        encopressia:     incontinenza delle feci

·        endemia:          manifestazione costante di una malattia specie infettiva in un determinato paese, territorio o ambiente

·        endermico:       attivo attraverso la cute

·        endocrino:       che secerne internamente; secrezione endocrina, sistema –

·        endofalia:        allucinazione acustica per cui il malato crede di udire voci che gli parlano internamente

·        endometrio:     mucosa che riveste la superficie dell’utero

·        endooculare:    che si trova all’interno dell’occhio

·        enfiagione:       gonfiore, tumefazione di una parte del corpo per causa traumatica o per malattia

·        enfisema:         infiltrazione eccessiva d’aria o di altri gas nel tessuto dell’organismo; - polmonare: dilatazione anormale e permanente degli alveoli polmonari le cui pareti perdono elasticità

·        enteralgia:       dolore intestinale

·        enterite:           infiammazione della mucosa intestinale

·        entero-:            primo elemento di parole composte con significato di intestino

·        enteroclisi:       lavaggio dell’intestino per mezzo di clistere

·        enterocolite:    malattia intestinale dovuta all’infiammazione contemporanea dell’intestino tenue e del colon

·        enterolito:        calcolo intestinale

·        enterorrafia:    sutura intestinale

·        enterorragia:   emorragia intestinale

·        enterosi:           malattia dell’intestino di natura non infiammatoria

·        entotico:          di sensazione uditiva che ha origine nell’orecchio

·        entottico:         di impressione luminosa che ha origine nell’occhio

·        enuresi:            incontinenza d’orina specie nel sonno

·        eparina:           mucopolisaccaride che svolge funzione anticoagulante presente nel fegato e altri tessuti usato per prevenire occlusioni dei vasi sanguigni

·        epatalgia:        dolore al fegato

·        epatargia:        insufficienza della funzione epatica

·        epatismo:         disturbo funzionale del fegato

·        epatite:            infiammazione acuta o cronica del fegato

·        epato-:             primo elemento di parole composte con significato di fegato

·        epatomegalia:  ingrossamento del fegato

·        epatopatia:      nome generico di ogni affezione al fegato

·        epatoptosi:       abbassamento del fegato dovuto a rilassamento dei muscoli che lo sostengono

·        epatorragia:    emorragia epatica

·        epatosi:            affezione del fegato dovuta a cause degenerative e non infiammatorie

·        epifora:            lacrimazione dovuta a esagerata secrezione della ghiandola lacrimale

·        epigastralgia:  dolore alla parte superiore dell’addome in corrispondenza dello stomaco tra le cartilagini costali e l’ombelico

·        epiglottide:      linguetta firbo-cartilaginea di forma ovale inpari e mediana posta davanti all’apertura superiore della laringe che essa chiude all’atto della deglutizione impedendo ai cibi e altre bevande di entrare nelle vie respiratorie

·        epilessia:          malattia del sistemo nervoso che si manifesta periodicamente con improvvisa perdita della coscienza e violenti movimenti convulsivi dei muscoli

·        episiotomia:     incisione chirurgica dell’orifizio vulvare per facilitare il parto

·        epispastico:      di sostanza che applicata sulla cute produce vescicazione

·        epistassi:          emorragia nasale

·        epitelioma:       tumore maligno di un epitelio della cute o di una mucosa

·        epulide:            tumore benigno delle gengive

·        equinismo:       deformità del piede per cui esso non appoggia sulla sua base naturale poiché la punta è rivolta verso il basso ed il tallone risulta sollevato

·        ereutofobia:     paura morbosa di arrossire

·        erisipela:          malattia infettiva acuta prodotta da streptococchi molto contagiosa caratterizzata da un’infiammazione diffusa della cute e delle mucose

·        eritema:           arrossamento della pelle diffuso o a chiazze per dilatazione dei capillari

·        eritremia:         malattia del sangue caratterizzata da aumento dei globuli rossi immaturi e da un alto grado di anemia

·        eritreo-:           primo elemento di parole composte con significato di rosso, che si riferisce ai globuli rossi

·        eritrocita:        globulo rosso, emazia

·        eritrocitosi:      eccesso di globuli rossi nel sangue

·        eritrofobia:      paura morbosa di arrossire

·        eritropsia:        alterazione della vista per la quale gli oggetti appaiono colorati in rosso

·        ernia:               uscita parziale o totale di un viscere dalla sua stessa cavità naturale attraverso un’apertura naturale o artificiale formante un rigonfiamento esterno più o meno accentuato

·        erpete:             herpes

·        erpetismo:        predisposizione alle malattie erpetiche

·        esacerbazione: aggravarsi dei sintomi di una malattia

·        esantema:        eruzione cutanea costituita da macchie, vescicole, pustole o croste

·        escara:             necrosi di una parte limitata di tessuto che viene eliminata in seguito a un processo suppurativo e sostituita con tessuto connettivo cicatriziale

·        esofagismo:     contrazione dolorosa del condotto esofageo generata da lesioni interne o da stati necrotici

·        esofagite:         infiammazione dell’esofago

·        esoftalmo:        eccessiva sporgenza del globo oculare dall’orbita dovuta a cause patologiche

·        isotropia:         strabismo

·        essudazione:    passaggio di un liquido organico attraverso le pareti dei vasi capillari per effetto di un processo infiammatorio

·        estesio-:           primo elemento di parole composte con significato di sensazione

·        esulcerazione:  ulcera, piaga

·        eterotassia:      anormalità anatomica data dall’inversione totale o parziale nella collocazione degli organi

·        etisia:               tubercolosi

·        eunuchismo:    stato patologico dovuta al mancato sviluppo dei caratteri sessuali in un soggetto maschile

·        eupeptico:        di farmaco o sostanza che favorisce la buona digestione

·        euritmia:          andamento regolare delle funzionalità ritmiche dell’organismo

·        eutanasia:        morte non dolorosa provocata o accelerata con mezzi che interrompono l’agonia degli ammalati incurabili

·        eutocia:            svolgimento naturale del parto senza pericolo o complicazioni per la madre e per il feto

  • eziologia:         ricerca e studio delle cause che determinano una malattia