·         nanismo:         anomalia patologica consistente nello scarso sviluppo delle struttura rispetto alla norma

·         narco-:             primo elemento di parole composte con significato di sonno

·         narcoanalisi: terapia che tratta i disturbi della psiche con farmaci capaci di produrre nel paziente uno stato simile a quello ipnotico

·         narcoipnosi: stato ipnotico indotto da farmaci

·         narcolessia: sindrome caratterizzata da crisi di sonno invincibile che si manifestano in momenti di piena coscienza

·         narcosi:           anestesia generale con conseguente perdita totale della coscienza utilizzata in chirurgia per provocare l’insensibilità dolorifica e consentire gli interventi operatori

·         naupatia:         mal di mare

·         nausea:            profonda sensazione di disgusto spec. nei confronti del cibo che dà propensione al vomito

·         necroscopia: esame autoptico di un cadavere a scopo di studio e di indagine legale volto a definire le cause della morte

·         necrosi:           morte di una parte più o meno diffusa di un tessuto animale o vegetale non essenziale alla vita dell’organismo

·         nefelio:            lieve cicatrice biancastra della cornea di origine traumatica o infiammatoria

·         nefelopia:        annebbiamento leggere dalla vista dovuta a nefelio

·         nefralgia:        dolore al rene

·         nefrectomia: asportazione chirurgica del rene, totale o parziale

·         nefrite:            infiammazione del rene

·         nefro-:              primo elemento di parole composte con significato di rene

·         nefrografia: urografia

·         nefrolitiasi: formazione di corpi solidi, come calcoli, renelle e simili nel rene

·         nefrolito:         calcolo renale

·         nefrologia: branca della medicina che studia la morfologia, la fisiologia e la patologia del rene

·         nefropatia: ogni malattia del rene

·         nefropessi:       operazione chirurgica con la quale si riporta un rene mobile nella sua posizione normale fissandolo alla parte addominale posteriore

·         nefroplegia: paralisi funzionale del rene

·         nefroptosi:       spostamento del rene verso il basso

·         nefrorrafia: sutura del rene

·         nefrorragia: emorragia renale

·         nefrosclerosi: sclerosi del rene

·         nefrosi:            malattia renale caratterizzata da processi degenerativi che colpiscono in prevalenza l’epitelio tubolare del rene

·         nefrotomia: incisione chirurgica del rene per asportarne i calcoli

·         neonatologia: settore della medicina che si occupa dello studi e della cura dei neonati

·         neoplasia:        neoformazione, tumore

·         neoplasma: tumore

·         neostomia: operazione chirurgica consistente nell’apertura di un organo cavo allo scopo di metterlo in comunicazione con l’esterno o con un altro organo cavo

·         nestiatria:        cura mediante il digiuno

·         neurectomia: asportazione chirurgica parziale o totale di un nervo

·         neurinoma: tumore benigno dei nervi periferici

·         neuro-:             primo elemento di parole composte con significato di nervo, nervoso, relativo al sistema nervoso

·         neuro:              abbreviazione di clinica neurologica; abbreviazione di neurodeliri

·         neuroanastomosi: intervento chirurgico che ha il fine di recuperare la funzione di un tronco nervoso leso

·         neuroblasto: cellula embrionale dalla quale avrà origine un neurone

·         neuroblastoma: tumore maligno del tessuto nervoso formato da neuroblasti

·         neurocito:        neurone

·         neurodeliri: ospedale psichiatrico o reparto ospedaliero dove venivano isolati i malati in preda a crisi violante

·         neurodermite: alterazione cutanea che insorge in soggetti neuropatici

·         neurodinia: dolore ai tronchi nervosi

·         neuroendocrinologia: branca della fisiologia che studia le relazioni strutturali e funzionali esistenti tra le ghiandole endocrine ed il sistema nervoso

·         neurolabile: che, chi è soggetto a turbe funzionali del sistema nervoso

·         neurolettico: di farmaco ad energica azione sedativa del sistema nervoso

·         neuroma:         tumore benigno causato da uno sviluppo anormale del tessuto nervoso del sistema simpatico

·         neuromediatore: neurotrasmettitore

·         neuromuscolare: che interessa i nervi e i muscoli intesi come complesso funzionale

·         neuropatia: ogni malattia organica funzionale dei centri nervosi

·         neuropatologia: ramo della medicina che studia le malattie del sistema nervoso

·         neuroplegico: di farmaco con forte azione sul sistema nervoso centrale

·         neuropsichiatria: branca della medicina che si occupa dello studio e della cura delle malattie nervose e mentali

·         neurotrasmettitore: sostanza chimica liberata da un neurone che serve alla trasmissione dell’impulso nervoso mediante la trasformazione dell’impulso elettrico in contrazione muscolare a livello delle giunzioni neuromuscolari

·         neurotropo: di agente patogeno che tende a localizzarsi nei tessuti nervosi

·         neurovegetativo: relativo al sistema nervoso vegetativo; distonia neurovegetativa: alterazione delle funzioni vegetative per squilibrio nervoso

·         nevrasse:         insieme degli organi che costituiscono il sistema nervoso centrale

·         nevrastenia: debolezza generale del sistema nervoso con conseguente alterazione psichica caratterizzata spec. da fenomeni di prostrazione

·         nevrite:            malattia dei tronchi nervosi, di natura infiammatoria spec. di origine traumatica

·         nevrosi:           malattia psichica determinata dal conflitto tra coscienza e istinto dell’uomo che si manifesta in assenza di lesioni organiche dimostrabili con disturbi della funzionalità degli organi, stati ansiosi e depressivi, azioni coatte, disordini motori e sensoriali, disturbi nell’adattamento all’ambiente

·         nictalopia:       anomalia per la quale la capacità visiva aumenta con il diminuire della luminosità; eccessiva diminuzione dell’acuità visiva in ambiente poco illuminato

·         nictofobia:       paura morbosa delle tenebre

·         nicturia:          disturbo consistente nel frequente impulso alla minzione durante la notte

·         ninfa:               piccole labbra della vulva

·         ninfomania: nella donna morboso e ossessivo desiderio sessuale

·         nipiologia:       parte dalla pediatria che studia lo sviluppo fisico e psichico, la nutrizione e le malattie del bambino nella prima infanzia. SIN Puericultura

·         nistagmo:        spasmo nervoso dei muscoli del globo oculare che si manifestano con rapidi movimenti involontari

·         nittitazione: frequente sbattimento delle palpebre dovuto a crampo cronico del muscolo palpebrale

·         nodulo:            formazione di natura patologica o fisiologica di forma tondeggiante

·         noma:              affezione cancrenosa della guancia che colpisce specialmente i bambini

·         normotipo: tipo di costituzione corporea che rientra nei parametri della normalità

·         noso-:               primo elemento di parole composte con significato di malattia

·         nosofobia:       paura morbosa delle malattie

·         nostras:           di malattia che presenta sintomi analoghi alle malattie tropicali

 

·         nanismo:         anomalia patologica consistente nello scarso sviluppo delle struttura rispetto alla norma

·         narco-:             primo elemento di parole composte con significato di sonno

·         narcoanalisi: terapia che tratta i disturbi della psiche con farmaci capaci di produrre nel paziente uno stato simile a quello ipnotico

·         narcoipnosi: stato ipnotico indotto da farmaci

·         narcolessia: sindrome caratterizzata da crisi di sonno invincibile che si manifestano in momenti di piena coscienza

·         narcosi:           anestesia generale con conseguente perdita totale della coscienza utilizzata in chirurgia per provocare l’insensibilità dolorifica e consentire gli interventi operatori

·         naupatia:         mal di mare

·         nausea:            profonda sensazione di disgusto spec. nei confronti del cibo che dà propensione al vomito

·         necroscopia: esame autoptico di un cadavere a scopo di studio e di indagine legale volto a definire le cause della morte

·         necrosi:           morte di una parte più o meno diffusa di un tessuto animale o vegetale non essenziale alla vita dell’organismo

·         nefelio:            lieve cicatrice biancastra della cornea di origine traumatica o infiammatoria

·         nefelopia:        annebbiamento leggere dalla vista dovuta a nefelio

·         nefralgia:        dolore al rene

·         nefrectomia: asportazione chirurgica del rene, totale o parziale

·         nefrite:            infiammazione del rene

·         nefro-:              primo elemento di parole composte con significato di rene

·         nefrografia: urografia

·         nefrolitiasi: formazione di corpi solidi, come calcoli, renelle e simili nel rene

·         nefrolito:         calcolo renale

·         nefrologia: branca della medicina che studia la morfologia, la fisiologia e la patologia del rene

·         nefropatia: ogni malattia del rene

·         nefropessi:       operazione chirurgica con la quale si riporta un rene mobile nella sua posizione normale fissandolo alla parte addominale posteriore

·         nefroplegia: paralisi funzionale del rene

·         nefroptosi:       spostamento del rene verso il basso

·         nefrorrafia: sutura del rene

·         nefrorragia: emorragia renale

·         nefrosclerosi: sclerosi del rene

·         nefrosi:            malattia renale caratterizzata da processi degenerativi che colpiscono in prevalenza l’epitelio tubolare del rene

·         nefrotomia: incisione chirurgica del rene per asportarne i calcoli

·         neonatologia: settore della medicina che si occupa dello studi e della cura dei neonati

·         neoplasia:        neoformazione, tumore

·         neoplasma: tumore

·         neostomia: operazione chirurgica consistente nell’apertura di un organo cavo allo scopo di metterlo in comunicazione con l’esterno o con un altro organo cavo

·         nestiatria:        cura mediante il digiuno

·         neurectomia: asportazione chirurgica parziale o totale di un nervo

·         neurinoma: tumore benigno dei nervi periferici

·         neuro-:             primo elemento di parole composte con significato di nervo, nervoso, relativo al sistema nervoso

·         neuro:              abbreviazione di clinica neurologica; abbreviazione di neurodeliri

·         neuroanastomosi: intervento chirurgico che ha il fine di recuperare la funzione di un tronco nervoso leso

·         neuroblasto: cellula embrionale dalla quale avrà origine un neurone

·         neuroblastoma: tumore maligno del tessuto nervoso formato da neuroblasti

·         neurocito:        neurone

·         neurodeliri: ospedale psichiatrico o reparto ospedaliero dove venivano isolati i malati in preda a crisi violante

·         neurodermite: alterazione cutanea che insorge in soggetti neuropatici

·         neurodinia: dolore ai tronchi nervosi

·         neuroendocrinologia: branca della fisiologia che studia le relazioni strutturali e funzionali esistenti tra le ghiandole endocrine ed il sistema nervoso

·         neurolabile: che, chi è soggetto a turbe funzionali del sistema nervoso

·         neurolettico: di farmaco ad energica azione sedativa del sistema nervoso

·         neuroma:         tumore benigno causato da uno sviluppo anormale del tessuto nervoso del sistema simpatico

·         neuromediatore: neurotrasmettitore

·         neuromuscolare: che interessa i nervi e i muscoli intesi come complesso funzionale

·         neuropatia: ogni malattia organica funzionale dei centri nervosi

·         neuropatologia: ramo della medicina che studia le malattie del sistema nervoso

·         neuroplegico: di farmaco con forte azione sul sistema nervoso centrale

·         neuropsichiatria: branca della medicina che si occupa dello studio e della cura delle malattie nervose e mentali

·         neurotrasmettitore: sostanza chimica liberata da un neurone che serve alla trasmissione dell’impulso nervoso mediante la trasformazione dell’impulso elettrico in contrazione muscolare a livello delle giunzioni neuromuscolari

·         neurotropo: di agente patogeno che tende a localizzarsi nei tessuti nervosi

·         neurovegetativo: relativo al sistema nervoso vegetativo; distonia neurovegetativa: alterazione delle funzioni vegetative per squilibrio nervoso

·         nevrasse:         insieme degli organi che costituiscono il sistema nervoso centrale

·         nevrastenia: debolezza generale del sistema nervoso con conseguente alterazione psichica caratterizzata spec. da fenomeni di prostrazione

·         nevrite:            malattia dei tronchi nervosi, di natura infiammatoria spec. di origine traumatica

·         nevrosi:           malattia psichica determinata dal conflitto tra coscienza e istinto dell’uomo che si manifesta in assenza di lesioni organiche dimostrabili con disturbi della funzionalità degli organi, stati ansiosi e depressivi, azioni coatte, disordini motori e sensoriali, disturbi nell’adattamento all’ambiente

·         nictalopia:       anomalia per la quale la capacità visiva aumenta con il diminuire della luminosità; eccessiva diminuzione dell’acuità visiva in ambiente poco illuminato

·         nictofobia:       paura morbosa delle tenebre

·         nicturia:          disturbo consistente nel frequente impulso alla minzione durante la notte

·         ninfa:               piccole labbra della vulva

·         ninfomania: nella donna morboso e ossessivo desiderio sessuale

·         nipiologia:       parte dalla pediatria che studia lo sviluppo fisico e psichico, la nutrizione e le malattie del bambino nella prima infanzia. SIN Puericultura

·         nistagmo:        spasmo nervoso dei muscoli del globo oculare che si manifestano con rapidi movimenti involontari

·         nittitazione: frequente sbattimento delle palpebre dovuto a crampo cronico del muscolo palpebrale

·         nodulo:            formazione di natura patologica o fisiologica di forma tondeggiante

·         noma:              affezione cancrenosa della guancia che colpisce specialmente i bambini

·         normotipo: tipo di costituzione corporea che rientra nei parametri della normalità

·         noso-:               primo elemento di parole composte con significato di malattia

·         nosofobia:       paura morbosa delle malattie

·         nostras:           di malattia che presenta sintomi analoghi alle malattie tropicali