Teoria di Maak

da studi sugli edifici distrutti nella 2a guerra mondiale Maak ha rilevato forme di distruzione tipiche ricorrenti e posti probabili di ritrovamento dispersi

casistica descrizione

luogo dove cercare i dispersi

interventi

superficie inclinata elementi strutturali di grande superficie inclinati ai piedi della superficie inclinata - sotto la superficie inclinata - ai piedi della superficie inclinata - nella zona delle macerie circostanti non rimuovere o caricare la superficie inclinata - metterla in sicurezza con sostegni - possibilmente salvare dai lati i dispersi - se si solleva la superficie attenzione allo scorrimento dell'angolo inferiore
stratificazione più strati di elementi strutturali di grande superficie posti obliquamente in diverse posizioni,come una pila di superfici inclinate,con spazi parzialmente riempiti da detriti ai piedi della stratificazione - sotto gli starti - sotto lo strato più profondo - nella zona delle macerie come superficie inclinata - allontanare gli starti dall'alto verso il basso
spazio dimezzato pareti e pavimento della stanza sono integri ma il solaio è crollato inclinandosi da un lato negli spazi dimezzati le persone possono essere rinchiuse , specialmente nei locali più bassi mettere in sicurezza le pareti portanti contro la flessione - le brecce nei muri per entrare nelle pareti laterali non portanti-  mettere in sicurezza la superficie inclinata
spazio invaso da detriti le pareti della stanza sono integre ma il solaio è distrutto riempiendo la stanza di detriti possono trovarsi in qualsiasi punto - poche possibilità di sopravvivenza localizzare la posizione delle persone sepolte - allontanare le macerie cominciando dall'alto - creare un pozzo d'accesso  dall'alto o una breccia laterale
spazio colmo di fanghiglia spazio colmo di fanghiglia ricca d'acqua e fango possono trovarsi in qualsiasi punto - nessuna possibilità di sopravvivenza a causa dell'asfissia puntellare le pareti laterali - per il recupero dei cadaveri necessario lo sgombero con mezzi pesanti
spazio invaso per stratificazione quando una stratificazione rompe un solaio riempiendo lo spazio sottostante più frequentemente nell'angolo inferiore delle singole superfici - possibilità di sopravvivenza grandi perché restano molti spazi cavi gli strati sono sostenuti da una o più pareti che non vanno forate - fori solo trasversalmente agli starti - valutare se sollevare e spostare i singoli starti
spazio parzialmente danneggiato spazio parzialmente danneggiato, ma ancora in buone condizioni, macerie dai pezzi di arredamento o parti danneggiate possibile in tutto lo spazio - possibilità di sopravvivenza  molto grandi entrata possibile da porte o finestre integre o brecce che si sono create
spazio bloccato spazio non danneggiato, dove sono ostruiti i punti d'accesso le persone richiuse non sono generalmente ferite, possono essere in pericolo per mancanza di ossigeno, crolli o infiltrazioni d'acqua interrompere o chiudere le utenze : gas, acqua - possibilmente rimuovere le ostruzioni o praticare fori sulle pareti o solaio
nido di rondine spazio danneggiato ai piani alti che non è più raggiungibile per distruzione delle scale possibilità di sopravvivenza  molto grandi - pericolo di crollo o caduta salvataggio con scale o autoscala
macerie laterali 1 le macerie fuori al pianoterra dell'edificio sono della costruzione e dei mobili crollati le persone ferme all'esterno del palazzo possono essere sepolte - possibilità di sopravvivenza scarsa attenzione a possibili crolli - cercare i dispersi prima dell'intervento delle ruspe
macerie laterali 2 proseguimento delle macerie 1 - sparse a maggiore distanza dall'edificio, composte da materiale edile, auto,lampioni, mobilio persone sepolte parzialmente o rinchiuse nei veicoli salvataggio semplice delle persone semisepolte
cumuli di materie mucchi di macerie e mobilio le persone possono trovarsi in qualsiasi punto, con pericolo d'asfissia localizzare le persone - prelevare le macerie partendo dall'alto - non modificare l'equilibrio delle macerie togliendo travi , porte od altro - realizzare pozzi o tunnel protetti per il soccorso