VIABILITA'

I servizi di Polizia Stradale, sono quelli indicati dall'art.11 del Codice della Strada e possono essere effettuati dai soggetti indicati dall'art.12 dello stesso Codice. Tra questi servizi c'è quello "diretto a regolare il traffico" che gli operatori di protezione civile possono svolgere SOLO quando ricevono ordini, sia verbali che scritti, dagli organi di Polizia Stradale, indipendentemente che sussistano o meno le condizioni di emergenza.

I segnali manuali, sono quelli che gli operatori addetti alla regolamentazione del traffico, compiono per regolamentare le precedenze ( art.43 del C.d.S. ). Le segnalazioni manuali sono codificate in maniera precisa come segue:

se l'operatore vuole dare il via libera, deve posizionarsi con il fianco rivolto al senso di marcia che vuole far defluire
se l'operatore vuole avvisare i conducenti che sta cambiando il senso di marcia che lascia libero, deve alzare una delle braccia e lasciare passare i veicoli che hanno già impegnato l'incrocio e quindi, lentamente, girarsi per consentire ai veicoli fermi di defluire
se l'operatore vuole dare l'alt,deve posizionarsi con il petto o la schiena rivolto al senso di marcia che vuole bloccare
se l'operatore vuole far svoltare i veicoli, pone le braccia a 90 gradi indicando la via di svolta

Nelle intersezioni, prima di iniziare a regolamentare il traffico, occorre portarsi al centro della strada con il braccio alzato in modo da bloccare tutti i flussi di traffico per poi cominciare, con ordine, a far defluire il traffico nelle diverse direzioni.

In linea generale ,l'ALT si intima rivolgendosi al senso di marcia che si vuole bloccare, stendendo il braccio davanti a sè posizionando la mano perpendicolare al braccio.

Al fine di non ingenerare confusione nei conducenti dei veicoli, le segnalazioni manuali devono essere fatte in modo CHIARO e PRECISO, senza fare MAI di movimenti BRUSCHI o REPENTINI.

Non bisogna,possibilmente, portare gli occhiali da sole, perché il conducente deve poter guardare negli occhi la persona che sta dirigendo il traffico.

Occorre avere un atteggiamento composto e deciso, soprattutto quando si svolge questo servizio in situazioni d'emergenza, perché i conducenti, spesso, sono in uno stato di agitazione e quindi tendono ad essere meno attenti nella guida.

REGOLE PER TUTELARE LA PROPRIA INCOLUMITA'

L'attività di regolamentazione della ci4rcolazione, è PERICOLOSA e quindi bisogna rispettare delle regole fondamentali per evitare di metter in repentaglio la propria incolumità

  • Bisogna sempre rendersi VISIBILI, soprattutto nelle ore notturne

  • Quando ci si trova in un'intersezione, prima di cominciare a fare viabilità, occorre GUARDARE la disposizione delle strade e quindi posizionarsi in modo di avere alle spalle la strada meno pericolosa, quindi quella con il minor flusso.

  • Non bisogna MAI DISTRARSI, un'imprecisione può creare gravi situazioni di pericolo.

Infine, è bene tenere sempre presente che, purtroppo, le segnalazioni manuali sono poco conosciute dai conducenti e quindi la decisione nel dirigere il traffico è un elemento fondamentale al fine di non ingenerare confusione e creare situazioni di pericolo.

I CONDUCENTI GUARDANDO CHI DIRIGE IL TRAFFICO, DEVONO PERCEPIRE IN MANIERA INEQUIVOCABILE QUELLO CHE DEVONO O CHE NON DEVONO FARE.