13. Statuti e regolamenti delle associazioni

Salve,

sono un volontario di una pubblica assistenza toscana... molto utile il tuo sito, mi è venuta voglia di scriverti... -sapresti mica dove poter reperire in rete gli articoli 45 e 46 del testo unico sulle norme per la circolazione stradale?!? E' in quelli articoli che dovrebbe essere spiegati quali siano gli unici tipi di lampeggianti e di sirene a norma... ora (mia associazione compresa)  :-( se ne vedono di tutti i colori... e io penso proprio che se si fa un incidente con un avvocato in macchina o in motorino questo ci distrugge: può dire di aver visto gli strobo dentro gli abbaglianti e ver perso il controllo del mezzo o aver sentito la sirena a fischio e aver creduto si trattasse di un allarme di un negozio... -inoltre, secondo te è antidemocretico un articolo (in un regolamento ancora non approvato!) dove si dice "nel caso il volontariovoglia prestare servizio anche presso un'altra associazione di volontariato dovrà preventivamente comunicarlo al presidente, al vicepresidente o a un suo delegato che vaglieranno la richiesta caso per caso????!?????

 grazie,Daniele


Caro Daniele,
mi poni due domande.
Mi chiedi se è democratico impedire ai soci di un'associazione l'iscrizione ad altre associazioni. Dire se sia democratico o no è difficile perché presuppone una qualificazione certa del concetto di democrazia, certamente è lecito: ogni associazione è libera di regolarsi come crede sul punto. Aggiungo che non è poi così strano (tanto è vero che clausole del genere sono diffusissime negli statuti o nei regolamenti delle associazioni di volontariato) ed anzi spesso risponde a necessità più che comprensibili. Ad esempio ci sono associazioni che hanno una netta qualificazione ideologica (pensa ad associazioni di ispirazione cattolica) e non mi pare strano che desiderino escludere coloro che manifestano idee contrapposte a quelle perseguite dall'associazione. Inoltre, ed è il caso più frequente, si pone il problema della correttezza dei rapporti di concorrenza tra associazioni. Ad esempio, nel milanese il 118 ha assegnato postazioni di primo soccorso con gare d'appalto e non mi pare affatto strano che un associazione impedisca ai propri aderenti di associarsi a potenziali concorrenti.
Quanto al secondo quesito devo precisare innanzitutto che non esiste nessun "testo unico delle norme sulla circolazione stradale". Esiste il codice della strada ma gli art.45 e 46 non si occupano di sirene. Esistono decreti ministeriali che stabiliscono quali caratteristiche devono avere le ambulanze con relative sirene e lampeggianti (li trovi indicati sul sito in una risposta che ho dato tempo fa) e se si usano correttamente sirene e lampeggianti nessuno potrà sostenere di aver perso il controllo perché abbagliato dai lampeggianti (una curiosità: ma dove hai visto lampeggianti in grado di abbagliare un automobilista riflettendosi nello specchietto?).
Un saluto
Avv. Roberto Avanzi